Stefania Spaggiari

Stefania Spaggiari

@stefania.spaggiari

LA MIA STORIA

2013 con Saturno nel segno, a novembre avrei compiuto39anni, dei quali gli ultimi 13 passati con l’uomo che nel 2006 era diventato mio marito. Ero convinta di aver raggiunto tutto quello che una donna della mia età poteva desiderare, una bella casa, un lavoro, sicurezza economica (quella che mai avevo avuto), un bravo ragazzo accanto che assecondava con amore e dolcezza i miei capricci da bambina viziata. Eppure stavo male, da anni avevo un vuoto dentro che mi fagocitava, e io davo la colpa ad ogni cosa fosse al di fuori di me. Quando, la vita ha deciso che era ora di comprendere cosa profondamente mi logorava, e in un caldo inizio estate, mi sono perdutamente innamorata di un altro uomo. Una cosa per me inaccettabile, al contempo ero disperata ed incredula nello scoprire ogni giorno quanto per anni mi fossi raccontata false verità, piuttosto che vedere in faccia la realtà. Ho capito immediatamente che qualunque fosse stato il futuro per me e per questa persona, entrata a sconvolgere ogni piano, non potevo più restare dove ero, per rispetto a me stessa ma soprattutto per rispetto a mio marito, con il quale nel frattempo avevo parlato. A seguire, mesi di dolore lancinante, immersa in un incubo, dove l’unica cosa certa era che dovevo andarmene, e così dopo un periodo relativamente lungo, ho caricato ogni cosa in macchina e sono andata a vivere in un appartamento di un’amica, ero completamente sola e avevo perso ogni certezza. 2014, 40 anni e tutto da rifare.

COME MI SONO RICOMINCIATA

A seguire anni durissimi, la sera rincasavo da lavoro e spesso non riuscivo a scendere dall’auto posteggiata in garage, in preda ad un attacco di panico, senza fiato, immersa nel dolore mentre mi usciva solo un sibilo tra i singhiozzi. Mio marito era stato la mia ”verità assoluta” per 13 anni, vederlo soffrire era inaccettabile. Nel frattempo la persona del quale ero innamorata aveva preso decisioni diverse dalle mie, questo non significava che la mia scelta fosse sbagliata, sapevo che non amavo più mio marito e forse mai lo avevo davvero amato, e questo bastava. Ho pian piano ripreso in mano la mia vita e ritrovato me stessa, la donna che si era persa e appoggiata completamente. Il mio mezzo è stato l’incontro con la pratica Buddista, grazie ad essa ho veramente preso coscienza del mio potenziale, e giorno dopo giorno, ho guarito ferite profonde che avevano condizionato le mie decisioni. Oggi sono una donna sola per scelta, perché mi basto e ho deciso che non mi “accontento” più di sentimenti basati su lacune e insicurezze, ma so cosa sia l’amore profondo e vero, e non scenderò mai più a compromessi con la mia felicità. L’uomo grazie al quale è avvenuto questo miracolo è ora mio grande confidente e amico, perché la vita può donare molto di più di quanto pensiamo. E il mio ex-marito è da poco diventato papà di una bimba, frutto del vero amore con la sua compagna. Ed io sono estremamente grata alla mia ”caduta”

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.