Silvia Piras

Silvia Piras

@Red Esse

LA MIA STORIA

Ho 35 anni, sono nata in un piccolo paese. Sono cresciuta solamente con mia madre. Mio padre abbandonò quando ero piccola, gli unici ricordi che ho di lui me li raccontò mia sorella. Non c'è del rancore, penso non fosse all'altezza del ruolo o poche balle se ne voleva andare e basta. Mi sono innamorata a soli 15 anni e siamo stati insieme fino alla sua morte. "Finché morte non ci separi" per noi è arrivato presto, un incidente una sera e tanti cari saluti. Il funerale fu il giorno del mio compleanno, perché quando la vita ti vuole far capire chi comanda, lo fa e basta. La visione della vita e di me stessa cambiò lì, in quel cimitero. Le mie insicurezze per essere stata bullizzata per i capelli rossi, seppellire il mio fidanzato il giorno del mio compleanno, l'abbandono di mio padre, ma vaffanculo no? Alla fine è stata l'unica parola che ho detto, terminata la mia operazione allo stomaco (stress e DCA post morte vogliamo chiamarli e 48 kg di peso, 4 ulcere, 7 calcoli e altre cose che non so scrivere non sono un medico), ma so che quel vaffanculo fu pazzesco. Me ne sono andata, perché quando iniziano a guardarti come vittima, sei morta anche tu, quindi "ciao a tutti". Un anno a Shanghai per lavoro (nasco contabile e nel spare time mi diletto scrittrice), poi Belo Horizonte, poi la Slovacchia, Francia e molti altri luoghi. Le persone che ho incontrato e mi hanno arricchita, la mia mente si è aperta sempre di più e ho acquisito valori e principi che ora divulgo.

COME MI SONO RICOMINCIATA

Cresco e prendo forza, inizio il mio cammino verso la rinascita con la consapevolezza che sarà una fottuta salita sui chiodi e io non ho le scarpe. Come? Da sola. Soffrendo il necessario e realizzandomi, sempre e solo da sola. Viaggio e assimilo conoscenza, muto come un serpente e ho sempre più sete di sapere, di conoscere. Rendermi conto che nessun uomo poteva completarmi fu la mia più grande scoperta. Iniziai a scrivere: creai il mio Blog, entrai a far parte di Wall Of Dolls, scrissi per alcuni Blog e giornali interessati alle mie tematiche e poi decisi, era arrivato il momento. Scrivo un libro, anzi il libro. Sfido il crowdfunding di 200 copie in preordine con la Casa Editrice, perché ci credo e so che la mia vena commerciale mi aiuterà a vendere le copie ai miei follower. In 40 giorni le vendo, con un anticipo di 60 giorni e continuo a vendere. “RedSilienza” è un romanzo che sa di rinascita, è fatto per entrare nelle “ossa” di molte persone. È stato scritto per aiutare le persone a riscattarsi, a rinascere e per entrare in quelle pagine “come un uragano”. Ho intenzione di continuare sapendo che questa è la mia strada, scrivere e aiutare le persone a rinascere, a credere in sé stesse, a non arrendersi. Non ne sono uscita più forte, sono uscita io. Oggi sono esattamente la persona che vorrei essere. Sono scesa da quella strada chiodata e ora cammino su un prato verde e, come sempre, non ho le scarpe con me. Vi abbraccio!!! Supportiamoci sempre!

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.