Martina Abis

Martina Abis

@martina.abis

LA MIA STORIA

La verità è che io non lo so se potrei essere una Musa è ancora non lo so se c Nasci in un paese della Sardegna,da genitori un po’ sopra le righe,perché hanno deciso di separarsi,senza mai divorziare e restando amici.Io sono la classica bambina buona e brava, che non deve mai dispiacere nessuno.Passano gli anni e cresco. Faccio un erasmus in Uk e, per la prima settimana, piango ogni santo giorno, perché non capisco una mazza. Ma supero esami e vado via in lacrime. Torno a Cagliari, mi laureo e decido di partire a Milano, a studiare comunicazione.Lavoro come cassiera per una grossa catena di elettronica. Ma mi sembra di sprecare tempo.Curriculum sotto braccio,riesco a collaborare con una community. Durante questa meravigliosa esperienza a Milano, passo una selezione per una grande banca. Disperazione! Io avevo mandato CV per fare un tirocinio alle Olimpiadi invernali, delle quali erano sponsor e loro mi assumono. Avrei potuto rifiutare? SI. Ma non si fa. Mamma e papà no avrebbero voluto. Sarei stata matta. Accetto e torno in Sardegna. Finisco in un paese dell’entroterra. La nota positiva è conosco il mio attuale marito. Ma il resto è una merda. Io continuo ad essere brava e ubbidiente. Sono brava, ma non lo dico perché gli altri (anzi le altre) potrebbero restarci male. Dopo qualche anno, resto incinta e ho qualche problema di salute. La solita donna che approfitta della gravidanza!

COME MI SONO RICOMINCIATA

Al rientro dalla maternità, nessun augurio, nessun fiore. Solo degli elenchi di chiamate da fare ai clienti e tutti che mi dicevano e mi facevano capire “ormai sei fuori dai giochi”. Allora mi sono detta o molli o dimostri a te stessa che si sbagliano. Ho iniziato un percorso di psicoterapia e ho lavorato duro, unendo l’esperienza sul campo con la mia passione per la comunicazione e la relazione. Dopo anni, ho ricevuto una importante promozione è ancora sto crescendo. Io non so se ce l’ho fatta, ma so che ce la farò sempre. So che non mi arrendo e che con il lavoro dimostrerò chi sono, che le donne ce la possono fare. I miei sono piccoli passi ma costanti, ma se guardò indietro mi hanno fatto fare una lunga strada.’

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.