maria teresa rigione

maria teresa rigione

@Marithé

LA MIA STORIA

Difficile identificare una sola caduta in assoluto, per fortuna ho le terga imbottite! Più che altro mi focalizzo su come ho imparato a cadere nel mentre. Un esercizio molto più difficile del rialzarsi, che fa coppia fissa con la resilienza. Ho avuto una vita "variegata al gusto dolore" in generale, poi a 30 anni mi sono ammalata di Leucemia e da sette anni, compresi i due appena festeggiati di trapianto di midollo, ho ballato il limbo con sorella Morte che spostava l'asta sempre più giù. In sette anni "varie ed eventuali" nel mio capitolo degli imprevisti hanno compreso: sedia a rotelle temporanea, afasia, yo-yo di peso, sbalzi d'amore, sterilità e perdita permanente dei capelli, perdita del lavoro. Bilancio netto aziendale: positivo per l'anno 2019. Trapianto riuscito, conseguenze negative comprese. Niente che non capiti ad altri, ovviamente, ma ho cercato di non identificarmici. Non volevo e non voglio essere la mia malattia. Mi percepisco come un testimonial, ma non della leucemia, ma di come si continua a vivere nel frattempo. In quello spazio c'è vita e anche oltre.

COME MI SONO RICOMINCIATA

Io faccio la Tricologa…avevo un problemino tecnico con l’identità, ovvio! Il mio corpo mi aveva tradita e non mi riconoscevo più. Perdere i capelli è stato come sparire nella nebbia, non si percepiscono più i contorni, ti confonde e ti confondi. Ho cercato un sito online di parrucche e ho ordinato la prima. Mi sono documentata , ho selezionato i migliori brand e ho cominciato a recensirle su instagram, semplicemente con le mie foto e la descrizione. Però poi ho sentito la necessità di comunicare anche la mia esperienza, perché mi sono resa conto che molte persone mi chiedevano come avessi preso la situazione. Per affrontare meglio il mio cambiamento, che ha totalmente rivoluzionato la mia percezione estetica e quella degli altri, nonché la mia autostima, ho iniziato un percorso per diventare counselor sistemico relazionale. Insieme alla mia associazione stiamo costruendo un progetto che aiuti le persone ad amarsi e ad accettarsi, sempre, a prescindere dai momenti difficili della vita. Sai chi sei se sai come sei, dico sempre io. Il tutto è ancora in divenire, ma il mio motto è Gradatim Ferociter! Sono solo una persona che ha trovato un modo e un senso e non ha paura di condividerlo.

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.