Loredana Cefalo

Loredana Cefalo

@loredanacefalo

LA MIA STORIA

Eccomi qui, una carriera da Communication Manager davanti e io, sopraffatta dalla maternità ho rinunciato...ecco, questa è la versione ufficiale, ma in realtà l'azienda per cui lavoravo non vedeva l'ora di mandare a casa le mamme che lavoravano. Così mi sono dedicata solo a loro i miei primi due bambini, rinunciando a me, ai miei sogni, a tutto quello che ero io. Poi qualcosa è cambiato, mi sono guardata allo specchio, ero la classica mamma sfatta e stonata, alle prese con giocattoli e pappe, ma sempre con la testa alla ricerca di qualcosa che non riuscivo a raggiungere. Ho iniziato un progetto, partendo da quello che mi piace fare, cucinare, chiacchierare con la gente, ma a 45 anni, convinta di essere in menopausa precoce ho scoperto di aspettare un altro figlio. Ho pianto, ho pensato subito.che avrei dovuto dinuovo rinunciare a me, dinuovo dare un calcio ai miei sogni, ma ho scoperto che invece, cavolo, si può! Si può essere madri e trovare una soluzione per andare avanti senza sensi di colpa, si può dare amore e portare avanti i propri progetti, si può essere donne, magari non perfette, ma donne che a testa alta inseguono un sogno. Il mio sogno oggi non è ancora un lavoro, ma sono certa che con la forza e col coraggio e la determinazione lo diventerà.

COME MI SONO RICOMINCIATA

Ero a pezzi, indecisa se tenere o meno la bambina. La vita mi si stravolgeva dinuovo, avrei dovuto ancora rinunciare a me. Ricordo che nel taxi, tornando dallo studio del ginecologo ho pianto come una bambina, pensando a tutto quello a cui avrei dovuto rinunciare ancora, al tempo investito nel mio progetto, ai sogni andati in fumo. Poi una mattina mi sono guardata allo specchio, stanca, con le occhiaie, i capelli incolti e una vita che mi apparteneva solo in parte. Così ho deciso. Ho deciso che se la bambina era importantissima e non volevo rinunciarci, anche io ero importantissima. Ho urlato, ho cantato a squarciagola e mi sono fatta una promessa. “Vado avanti, stringo i denti e ad ogni costo, porterò avanti le mie passioni e il mio progetto”. Oggi ho un sogno, che piano piano diventa concreto. Intervisto e scrivo, racconto le storie delle persone perché siano fonte d’ispirazione per gli altri. Ho tanti progetti, che con tenacia perseguirò nonostante le difficoltà. E ogni giorno ho un angolo irrinunciabile tutto per me.

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.