Elisa Pisani

Elisa Pisani

@elisa.pisani85

LA MIA STORIA

Ciao! Sono Elisa, e sono una ragazza di 34 anni piccola imprenditrice Veneta. Per farla breve: fino al 2014 la mia vita era "perfetta": avevo avviato il mio asilo nido, mi ero sposata con il mio amore, avevo la mia casa. tutto perfetto. mancava solo avere un bambino. Poi è arrivato il 2015, l'anno soprannominato "anno del disagio". A gennaio, dopo il viaggio di nozze, ti senti dire da tuo marito "Eli, non voglio dei figli, non sono fatto per avere una famiglia". SBAM. una pugnalata al cuore. Io così forte sono caduta. distrutta. il mio matrimonio finisce. lui se ne va 6 giorni dopo il mio 30esimo compleanno (che avviene a maggio quindi ci sono stati 5 mesi molto difficili in mezzo) e si porta via per sempre una parte di me. in 3 settimane ho perso 7 chili, non mangiavo, dovevo sempre stare fuori di casa, dovevo stare a fare aperitivo ad oltranza. dovevo non pensare. è che sei una piccola imprenditrice, e per lo più non fai un lavoro classico. Tu hai aperto un asilo. E il motivo principale per il quale sei stata lasciata, lo vedi tutti i giorni quando vai a lavoro. un pugno nello stomaco insomma. un dolore che pensi non potrai mai e poi mai superare ed accettare. perché io lo avevo scelto il mio amore. era bello, bravo e con testa, che non mi aveva mai tratto male, ne fatto mancare nulla. solo che ad un certo punto è mancato l'amore. e questo fa veramente male.

COME MI SONO RICOMINCIATA

Il mio lavoro mi ha salvato. i bambini mi hanno salvato. la mia famiglia mi ha salvato. il mio carattere forte, duro ed ironico mi ha salvato. i miei amici, tutti, mi hanno salvato. e quando dicono che gli amici li conti in una mano nel momento del bisogno, io vi dico che no. i miei amici ci sono stati tutti. uno in particolare, che ora che a 4 anni dall’anno del disagio è ancora al mio fianco come un quasi compagno. Mi ha salvato il voler dimostrare a me stessa, che da sola, con le mie capacità. le mie forze, la mia intelligenza potevo fare tutto, che il mio asilo sarebbe diventato top (e così è, siamo decisamente una perla rara in un mondo un po’ di cacca come il nostro) ho una piccola srl, con 8 dipenditi. sono diventata zia di due meraviglie, testimone di nozze di una delle mie dipendenti e amica. ho creato un gruppo di lavoro di donne fantastico. di donne che si amano. e chiamarle dipenditi mi mette a disagio. mi sembra di sminuire il loro valore. e poi ho trovata un’altra pazza come me che vive a Treviglio. mi ha salvato anche lei.

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.