Eleonora Lovo

LA MIA STORIA

Mi definisco campionessa olimpionica di cadute, mi sono concessa però solo il tempo di sentire le botte ma senza fermarmi mai ad ascoltare il dolore. Se inizi a lavorare a 17 anni come commessa, perché la scuola ti sta stretta, e sei un'inquieta curiosa della vita, poi con il tuo fidanzato passi nel mondo della ristorazione e dopo che lo hai mollato ti apri un'osteria che poi vendi perché ti fidanzi con quello che sarà il padre di tuo figlio, che neanche il tempo di registrarlo all'anagrafe sparisce e ti lascia, e tu completamente da sola lo cresci. Per non parlare del fidanzato successivo che ti pianta con un' ipoteca di 250 mila euro sulla casa. Non ho mai avuto il tempo di quantificare i danni delle mie cadute, avevo il bimbo sul fuoco e il latte che piangeva. La mia reazione è stata un abbonamento ad un corso di pilates per rinforzare il baricentro e ricominciare da me. La lista da qui in poi dei miei lavori:agente di commercio, promoter, bagnina, commessa di scarpe, gioielleria, abbigliamento; in ultimo, operatrice in una casa di accoglienza Caritas per socio svantaggiati e senza fissa dimora. Come potete capire la mia è una vita di smettimenti e ricominciamenti continua. Come direbbe Battisti "di discese ardite e di risalite".

COME MI SONO RICOMINCIATA

È dalla casa in accoglienza che, a contatto con gli ospiti, solo uomini, riaffiora grazie a loro la mia vena creativa facendomi tornare l’acquolina e la pulsione sopita per quel mestiere che da sempre ho desiderato fare, LA LUSTRASCARPE. A 42 anni mi licenzio, rinnovo il mio abbonamento a Pilates e inizio a dedicare tutto il mio tempo per fare ricerca su questo mestiere. Da autodidatta mi metto giorno e notte davanti al PC a scaricare materiale: foto, tutorial, prodotti e a cercare aziende che mi potessero aiutare ad imparare. Tante porte chiuse e scarsa considerazione per questa donna che vuole da sola riuscire a portare in auge un mestiere maschile così insolito e desueto. Ho fatto, ho fatto e finalmente oggi sono una LUSTRASCARPE itinerante per eventi e privati. Ho ricevuto parecchia riconoscenza da giornali e TV e da chi ha provato il mio “Shoe shine service”. Ho 47 anni e questo è il mestiere che mi sento cucito addosso come un tailleur su misura. Sono stata definita una “donna gentiluomo”. Mio figlio ha 17 anni e in casa non abbiamo mai avuto un divano, bensì due poltrone.

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.