arianna fontana

arianna fontana

@arialoves

LA MIA STORIA

Credo fermamente che decidere del proprio futuro a 19 anni sia troppo presto. Fu così che scelsi l’università “a sensazione”, senza avere per nulla chiaro cosa avrei voluto fare nella mia vita. Di sicuro stavo andando contro il mio principio più grande da sempre: fare un lavoro creativo. Così mi iscrissi alla Facoltà di Scienze della Formazione. Mi laureai anche in anticipo, perché tutto quello che iniziavo dovevo portarlo fino alla fine, altrimenti sarei stata insoddisfatta da me stessa. Dopo la laurea un anno di servizio civile in una casa di riposo per anziani, un lavoro mobile, che però volevo convincermi a tutti i costi farmi andare bene. Per non deludere me, per non deludere tutti gli altri e in primis i miei, che avevano fatto sacrifici per farmi studiare. Io, la prima ad essermi laureata nella mia famiglia. Per essere assistente sociale poi dovevo fare anche l’esame di stato e, mentre brancolavo nel buio della mia vita, non felice e bloccata in questa situazione, feci quello. Esame Di stato passato con un ottimo voto... ma non ero affatto felice. Un canale YouTube, la creatività, la community. Incontrare una persona che mi ha fatto del male sentimentalmente ma mi ha fatto conoscere un lavoro che è il mio, nient’altro che il mio.

COME MI SONO RICOMINCIATA

Sono partita da sola per Milano in un periodo in cui gli attacchi di panico erano quotidiani. Un mese a Milano da sola per frequentare un corso di Digital Marketing che credevo mi avrebbe cambiato la vita. Tornata non è stato tutto rose e fiori, anzi. Io ferma non ci sapevo stare e mi sono buttata in un nuovo lavoro. Volevo mettermi alla prova come assistente alla vendita per un brand di prodotti di bellezza. All’inizio sembrava di aver trovato una seconda famiglia… ma poi tutto si rivela. Feedback che erano dei giudizi personali, turni di lavoro settimanali detti il giorno stesso, atmosfera pesante e svilente. Poi la vita mi h fatto una sorpresa. Io continuavo a fare colloqui per cercare lavoro in un’agenzia creativa digitale ma senza grandi risultati, non avevo esperienza in quel campo. Un giorno vado al lavoro per cui ormai mi svegliavo infelice e ansiosa tutti i giorni. Faccio apertura, mi sveglio alle 4:30, alle ore 6:00 sono davanti al negozio mi cambio, attacco a scaricare i prodotti. Dopo 5 minuti vengo chiamata dal capo e, senza nessuna spiegazione, licenziata. Sprofondo, ero infelice e avevo fallito Lo stesso giorno, mentre sono sotto la doccia, ricevo una telefonata e vengo convocata per un secondo colloquio in un’agenzia. è li che lavoro da due anni, che ho imparato, sono cresciuta, sono tornata felice. Con la felicità sono arrivate tante opportunità, perché se sorridi alla vita e ti fai il culo tutto arriva.

Inizia a scrivere e premi Enter per avviare la ricerca

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.